A.S. e R.Graf

PROGETTO FORMATIVO

METODOLOGIA DELLA CONSULENZA PERITALE

Concetti preliminari:

Fasi ed adempimenti preliminari:

Rapporti tra Consulenti:

Esame dei documenti e dei fascicoli:

Introduzione all’analisi peritale:

Ispezione tecnico-strumentale: carta, inchiostri:

Introduzione all’analisi delle scritture in verifica:

Presentazione ed analisi delle scritture di comparazione:

Conclusioni e risposte al quesito:

Linguaggio:

Fasi ed adempimenti successivi all’espletamento dell’incarico:

Testi di riferimento

– Addis T., Perizia e consulenza tecnica-Aspetti giuridici, Brindisi, Giordano.

-Bravo A., Elementi di grafologia peritale, Edizioni Scientifiche Italia, Napoli, 2001.

-Bravo A., Variazioni Naturali e Artificiose, Libreria Girolamo Moretti, Urbino, 1988.

-Bravo, A.,  METODOLOGIA della consulenza tecnica e della perizia su scritture, Sulla rotta del sole; Mesaglie Brindisi, 2003

-Cristofanelli P. Lena S., CARTA & INCHIOSTRI, AGI, Ancona, 1999.

-Cristofanelli P. Lena S., TECNICA GRAFOLOGIA GIUDIZIARIA, AGI, Ancona, 1999

-Del Torre O., Grafologia moderna, Edizioni Mediterranee, Roma, 1962.

-PERIZIE SU SCRITTURE, N° 3 Industria grafica Manduria, 1999.

-Mastronardi v.,  S. A. Bidoli, M.Calderaro, Grafologia Giudiziaria e Psicopatologia Forense, Giuffre Editore

-Vettorazzo B.,. METODOLOGIA DELLA PERIZIA GRAFICA SU BASE GRAFOLOGICA, Milano, Giuffrè, 1998.

Vettorazzo, B., Grafologia Giudiziaria,   Volume 1°Urbino, 1978.

Materie di base

ASERGRAF